Si è chiuso in questi giorni la novantaseiesima edizione di Pitti Uomo 2019, evento cult della moda del gentleman contemporaneo. Un’ occasione unica per avere anticipazioni sui trend più cult delle prossime stagioni.

Alla Fortezza da Basso di Firenze hanno sfilato i mostri sacri della moda ma anche blogger e fashion victim che non si sono risparmiati di apparire con capi eleganti ed eccentrici.

Se lo stile streetwear e pop ha invaso le passerelle ormai da qualche anno, è ora il momento del tailoring. Capi sartoriali e abiti formali sono stati l’elemento caratterizzante questa edizione di Pitti Uomo 2019.

Il ritorno dell’abito sartoriale e dell’attenzione al dettaglio che solo un capo su misura sa darvi è stato preponderante.

I trend

Anche l’abito elegante da uomo può essere ispirato ad un certo stile o trend, per i volumi ed i colori che lo contraddistinguono. Si deve apprezzarne ogni dettaglio che lo caratterizza per capirne a pieno l’essenza e l’occasione in cui poterlo indossare.

E’ il caso dell’abito vintage, che in questa edizione di Pitti Uomo, ha mostrato le combinazione di colori e tessuti intramontabili per uno stile che non passa mai di moda.

L’abito in lino un po’ stropicciato è monopetto ma anche doppio petto, in alcuni casi ricalcando lo stile anni ’90 piuttosto.

Anche l’abito da uomo in cotone si è mostrato nelle sue varianti più giocose e divertenti, dai colori pastello come l’azzurro e il verde, ma anche a righe per un look più fresco.

Largo quindi ad abiti dal gusto vintage, camicie in seta e accessori retrò, come occhiali tartarugati o cravatte con microfantasie.

Moda Uomo Estate 2020

Le tonalità che meglio hanno espresso i look di questa edizione di Pitti Uomo 97 per la moda Primavera-Estate 2020 sono senza dubbio i colori della terra come il marrone ed il verde in tutte le sue tonalità, giocate anche in chiave color-block. Sapientemente bilanciate invece sono le fantasie: da prendere con le pinze se non si è sicure su come accostarle.


Continuano gli appuntamenti con la May Faber Experience, uno speciale trattamento barber a coronamento di una esperienza d’acquisto di capi su misura.
A tal proposito abbiamo intervistato Giovanni Cibin , hairstylist professionista, co-fondatore di Italian Style Factory e barber ufficiale di Proraso.

”L’appuntamento con la Giornata May Faber Experience sarà Domenica 12 Maggio presso l’atelier May Faber di via Canonica angolo via G. Prina 1”

Nelle ultime stagioni la barba ha spopolato e talvolta stravolto i look maschili. Quali sono i trend per la stagione primavera-estate 2019?

Già dallo scorso anno la moda maschile propone visi puliti o quasi glabri decisamente in controtendenza rispetto agli ultimi 8 anni dove la barba ha dominato le pagine delle riviste più patinate. Come hanno anticipato dalle passerelle di Milano, New York e Londra la barba si vedrà sempre meno lasciando spazio a look più puliti ma la tendenza sarà sicuramente il baffo. Ovviamente queste sono le tendenze moda e come sappiamo ci vorranno altri 2/3 anni prima che prendano piede… per adesso sono i più modaioli, ad aver già adottato questo nuovo look.

Quale sono i dettagli a cui un uomo deve badare per essere sempre impeccabile?

La cura del corpo è fondamentale ma ci sono alcune cose che una donna (o il nostro interlocutore ) nota subito su di uomo… mani, scarpe e le bretelle. Sicuramente le mani curate e delle scarpe tenute bene sono il miglior biglietto da visita, ma le bretelle danno quel tocco di carattere in più… quel savoir-faire che ultimamente è andato un po’ a scemare.

Ci sono nuovi trattamenti nel panorama barber?

In linea con la stagione e la temperatura si possono trovare diverse proposte e approcci al mondo della barba questo serve per differenziare il servizio e far provare al cliente una vera e propria experience, come la May Faber Experience 30 minuti di coccole accompagnate da panni caldi , aroma terapia, oli essenziali e perché no una degustazione di un distillato scelto in funzione della fragranza di acqua di colonia…un vero e proprio momento di relax…il lusso di prendersi del tempo.

Per concludere, tre segreti per una barba sempre perfetta: ottimi prodotti, il giusto tempo e volersi bene…

 


Per chi ha raggiunto la città del design per Milano Design Week, con aerei,  treni o auto, la domanda ‘cosa metto in valigia?’ è sicuramente stata una dei tarli prima della partenza.

Per chi invece vive a Milano, il problema si pone da domani, giorno in cui inizia il Salone del Mobile di Milano e che vedrà Milano come l’epicentro della settimana più cool e gettonata per eventi relativi al mondo delle arti visive.

Iniziamo a pensare che tipologia di appuntamenti o attività andrete a svolgere.
Per i così detti addetti ai lavori, proviamo a valutare quali saranno le fasi che scandiranno la loro permanenza nella città meneghina. Se il vostro lavoro si dividerà fra operatività e incontri formali, assicuratevi di portarvi pantaloni comodi e t-shirt per eventuali set-up, mentre per quanto riguarda le occasioni di incontro fra colleghi ed esperti del settore puntante ad un look informale ma pur sempre curato.

Prima di affrontare il viaggio, portate con voi un porta abiti in modo da poter trasportare un paio di giacche o blazer senza stropicciarle. Eviterete così di incartapecorire i vostri capospalla appallottolati in una valigia…

La giacca o blazer, può essere sdrammatizzata indossandola sopra una t-shirt bianca o con grafica. Ricordatevi di dare sempre importanza ai colori ed ai contrasti. Non accoppiate colori simili fra loro: cambiando il tessuto la rese del colore non è mai identica e risulterebbe un’accostamento non del tutto piacevole alla vista. Sì a camicie alla coreana, in cotone o denim da poter usare con o senza blazer qualora facesse molto caldo ma con l’utilizzo di un gilet sopra.
Per i pantaloni potete pensare a dei denim o chinos, oppure optate per dei pantaloni skinny fit con pence in vita, per un look più contemporaneo.

Per chi invece durante la Design Week 2019 approfitterà per qualche uscita extra infrasettimanale, dividendosi fra vernissage e aperitivi in location esclusive pensate ad un outfit che possa andare bene anche per la giornata lavorativa.

L’ abito spezzato è sicuramente l’opzione migliore, più casual, optando per una giacca mono o doppio petto che possa essere ravvivata con accessori colorati come una pochette o una cravatta fantasia. Se nel vostro guardaroba avete delle bretelle che possano star bene con i colori dell’outfit scelto non esitate ad indossarle! La settimana del Fuorisalone è il momento in cui si può osare mimetizzandosi fra la fervente cultura dei creativi della comunicazione e del design.

Non hai ancora stilato il tuo tour fra gli eventi di questa settimana? Ecco cosa ti consiglia MAY FABER:

BRERA DESIGN DISTRICT
Ecco gli eventi ispirati al concetto di ‘Design your life’ tratto dall’omonimo libro di Bill Burnette e Dave Evans.
MateriAttiva, Via Eugenio Balzan ang. Via San Marco
Coinvolgente installazione multi-sensoriale che si interroga sulla relazione uomo-natura.
Timberland, Piazza XXV Aprile
Installazione a promozione della nuova collezione e a sostegno di un nuovo approccio green al mondo: RoBTL un robot creato dagli scarti e dall’inquinamento generato nella vita quotidiana.
Eataly Milano Smeraldo, Piazza XXV Aprile
Presentazione di Pratofiorito a cura di Fabio Colaci.
Design by Gemini, Corso Como 7
The Pool Club ha sede in un container in cui i colori e la cultura visiva di Miami e degli anni ’90 prendono il sopravvento.

PORTA VENEZIA E DINTORNI
Diversi gli incontri alla riscoperta dei palazzi più belli di Milano, gli eventi si snodano fra Palazzo Bocconi,Vialla Mozart eVilla Necchi Campiglio.

VENTURA – CENTRALE
Terzo appuntamento a svolgersi nei Magazzini Raccordati di Via Ferrante Aporti, edizione caratterizzata da installazioni di nuovi designer emergenti e brand affermati.

TORTONA
Base Milano
in collaborazione con Ventura Projectsuniti per la promozione di nuovi artisti e designer che vogliono promuoversi nel mercato attuale. Sicuramente un appuntamento affollatissimo!
Super Studio Più, Via Tortona 27
Super Design Show
Labirinto di Arnaldo Pomodoro, showroom Fendi Via Solari 35 (10-11-12 Aprile)

ISOLA DESIGN DISTRICT
Più di 200 designer da tutto il mondo distribuiti in differenti location del quartiere più alternativo di Milano.
Fabbrica del Vapore, eventi vari
Stecca 3.0di fronte alla biblioteca delgi alberi sarà l’anima di un vero e proprio design village sponsorizzato da 3M con installazioni in and out-door ed il primo bar di design interamente stampato in 3D.